Lo Studio

Lo Studio

SMILE è uno studio internazionale, randomizzato e controllato, in aperto, progettato per valutare se i fumatori di sigarette che passano a sistemi di somministrazione di nicotina senza combustione (C-F NDS) mostrano miglioramenti misurabili nei parametri di salute orale e nell’aspetto dei denti come conseguenza della non esposizione al fumo di sigaretta.

Studi clinici hanno dimostrato che il fumo è un fattore di rischio maggiore e multiplo per le malattie parodontali nei fumatori regolari rispetto ai non fumatori.

È previsto uno studio clinico multicentrico della durata di 18 mesi per studiare come la cessata esposizione al fumo di sigaretta possa tradursi in un miglioramento misurabile della salute orale e dell’aspetto dei denti.

I soggetti che parteciperanno allo studio saranno: fumatori di tabacco e sigarette, compresi i fumatori intenzionati a passare alla sigaretta senza combustione (C-F NDS), e non fumatori.

La Mission della ricerca

Il fumo di tabacco è uno dei fattori di rischio più importanti per la parodontite poiché altera la risposta dell’ospite alla placca.

La mission della ricerca è: confrontare l’impatto a breve e lungo termine sulla salute orale tra i fumatori che passano a sistemi di somministrazione di nicotina senza combustione e quelli che continuano a fumare.

Il miglioramento della salute e dell’aspetto dei denti può essere un fattore motivazionale per smettere di fumare per quei fumatori che sono preoccupati per la loro salute orale e il loro aspetto dentale.

L’analisi dell’immagine del tartaro sopragengivale e la misurazione dello scolorimento e delle macchie dentali sui “social six” rappresentano approcci innovativi per la valutazione della salute parodontale e dell’aspetto dei denti.

Ricerca in sicurezza

il connubio perfetto tra la preparazione scientifica dei medici, l’innovazione nelle tecniche e negli strumenti utilizzati, l’utilizzo dei più efficaci sistemi di protezione contro il COVID e il vantaggio di lavorare per ottenere un sorriso sano e naturale per il paziente.